Un nuovo studio esplosivo trova una correlazione diretta tra un maggiore utilizzo della mascherina e le morti per COVID-19

Beny Spira ha pubblicato un nuovo esplosivo studio sul Cureus Journal of Medical Science che ha trovato una correlazione diretta tra un maggiore utilizzo della maschera e le morti per COVID-19 .

“I paesi con alti livelli di conformità alla mascherina non hanno ottenuto prestazioni migliori rispetto ai paesi con un basso utilizzo della mascherina”, secondo un nuovo studio, che ha trovato una “correlazione moderatamente positiva tra l’uso della mascherina e le morti” nei suoi dati e analisi.

Beny Spira, professore associato presso l’Università di San Paolo la cui ricerca si concentra sulla genetica molecolare dei microrganismi, è autore dello studio peer-reviewed intitolato “Correlation Between Mask Compliance and COVID-19 Outcomes in Europe” ( pdf di seguito ).

Il 19 aprile 2022, il rapporto è stato pubblicato sul Cureus Journal of Medical Science con l’obiettivo di “analizzare la correlazione tra l’uso della mascherina e i tassi di morbilità e mortalità nell’inverno 2020-2021 in Europa“.

“I dati di 35 paesi europei su morbilità, mortalità e utilizzo della mascherina durante un periodo di sei mesi sono stati analizzati e incrociati”, afferma lo studio, che comprendeva 602 milioni di persone.

“I risultati presentati in questa breve comunicazione suggeriscono che i paesi con alti livelli di conformità alla mascherina non hanno ottenuto prestazioni migliori di quelli con un basso utilizzo della maschera nel periodo di sei mesi che comprendeva la seconda ondata europea di COVID-19”, ha riassunto Spira.

“La mancanza di correlazioni negative tra l’uso delle mascherine e i casi e i decessi da COVID-19 suggerisce che l’uso diffuso delle mascherine in un momento in cui era più necessario un intervento efficace, ovvero durante il forte picco autunno-inverno 2020-2021, non è stato utile per ridurre la trasmissione di COVID-19”.

Il documento ha scoperto una “correlazione positiva moderata” tra l’uso della maschera e la mortalità da COVID-19, oltre a non trovare alcun vantaggio nel mascheraramento nel rispetto dell’obbligo nel prevenire la diffusione di COVID-19.

“Inoltre, la moderata correlazione positiva tra l’uso della mascherina e i decessi nell’Europa occidentale suggerisce anche che l’uso universale delle maschere potrebbe aver avuto conseguenze dannose e non intenzionali”, ha affermato, citando le seguenti cifre:

La correlazione positiva tra utilizzo della mascherina e casi non era statisticamente significativa (rho = 0,136, p = 0,436), mentre la correlazione tra utilizzo della maschera e decessi era positiva e significativa (rho = 0,351, p = 0,039). La correlazione dello Spearman tra maschere e decessi era considerevolmente più alta in Occidente che nei paesi dell’Europa orientale: rispettivamente 0,627 (p = 0,007) e 0,164 (p = 0,514).

Spira spiega anche perché i fattori confondenti come i tassi di vaccinazione o i precedenti livelli di COVID-19, che avrebbero potuto influenzare lo studio, erano irrilevanti:

“Ciò è improbabile dato che alla fine del periodo analizzato in questo studio (31 marzo 2021), l’introduzione della vaccinazione era ancora all’inizio, con solo tre paesi che mostravano tassi di vaccinazione superiori al 20%: il Regno Unito (48%) , Serbia (35%) e Ungheria (30%), con tutte le dosi contate individualmente”, ha affermato a proposito dei tassi di vaccinazione disparati tra i paesi.

“Si potrebbe anche affermare che l’aumento dei livelli di infezione ha spinto l’uso della maschera con conseguente livelli più elevati di mascheramento nei paesi con velocità di trasmissione già più elevate. Mentre questa affermazione è certamente vera per alcuni paesi, molti altri con alti tassi di infezione, come Francia, Germania, Italia, Portogallo e Spagna, hanno adottato severi obblighi di mascherina in vigore dal primo semestre del 2020. Inoltre, durante il semestre coperto da questo studio, tutti i paesi hanno registrato un picco di infezioni da COVID-19, quindi tutti hanno subito pressioni simili che potrebbero aver potenzialmente influenzato il livello di utilizzo della maschera”, ha aggiunto.

Fonte databaseitalia.it

Scritto da /

Lascia un Commento

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search

18.988.441-ACCESSI AL SITO