“A casa senza stipendio”, Tacconi contro i giocatori che non vogliono vaccinarsi per il Covid-19- Da qualche Giorno ricoverato per malore

“Ho fatto il vaccino e ne sono orgoglioso. Se devo lavorare in giro per l’Europa è giusto che faccia il vaccino. I giocatori sono obbligati a farsi il vaccino, tutti, nessuno deve dire che non vuole fare il vaccino.

“Se non lo vuoi fare non devi avere lo stipendio, io credo che se non ti vaccini devi stare a casa senza stipendio, credo sia giusto”.

Tutti fanno il tifo per Stefano Tacconi. Una marea di messaggi per l’ex portiere della Juventus e della Nazionale che da sabato sera è ricoverato nel reparto di neurochirurgia dell’ospedale di Alessandria. Al momento le condizioni di Stefano Tacconi “sono ancora importanti ma stazionarie e la stazionarietà in questo caso è un evento favorevole”. È quanto comunica Andrea Barbanera, direttore della struttura di neurochirurgia dell’ospedale di Alessandria. Tacconi era stato portato nel presidio sanitario sabatoie in seguito a una emorragia cerebrale da rottura di un aneurisma. “Le condizioni – spiega Barbanera – sono apparse subito importanti e serie. Abbiamo immediatamente condotto le indagini necessarie e, durante la notte, svolto un trattamento per evitare una seconda emorragia”.

Barbanera afferma che “sarà possibile avere una idea più precisa sugli esiti solo nei prossimi giorni”. Ma intanto il mondo del calcio è in ansia per le condizioni dell’ex numero uno. Il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri ha voluto mandare un messaggio. “Voglio fare un grosso in bocca al lupo a Stefano Tacconi, speriamo di rivederlo il più presto possibile”, ha detto Allegri. Accanto a Tacconi, in queste ore di angoscia, ci sono la moglie Laura Speranza e i quattro figli, Andrea, Virginia, Alberto e Vittoria. Dopo il messaggio del figlio Andrea, anche Virginia ha condiviso tra le storie Instagram una toccante foto di un abbraccio con il papà e ha scritto: “Torna da me”. Il quadro clinico di Tacconi è complicato, ma la famiglia non perde la speranza e lotta, come può, insieme a lui.

SCARICA il Brano con una piccola donazione di 1,99

ISCRIZIONE NEWSLETTER RIMANETE AGGIORNATI

Scritto da /

Lascia un Commento

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search

18.234.252-ACCESSI AL SITO